11/07/2017

I Centro colori del Blu; Amy Harmon - Recensione

Titolo: I Cento Colori Del Blu
Autore: Amy Harmon
C.E.: Newton Compton
Pagine: 379
Genere: Contemporary Romance/ NA
Voto: 💎💎💎

Acquista:

TRAMA: 
Tutti a scuola conoscono Blue Echohawk. Abbandonata da sua madre quando aveva solo due anni, Blue non sa se quello sia il suo vero nome né quando sia davvero il suo compleanno. Ma ha imparato a fuggire il dolore con atteggiamenti da ribelle: indossa sempre vestiti attillatissimi e un trucco pesante. E soprattutto il sesso è il suo rifugio, un gioco per dimenticare tutto, per mettere sotto chiave le sue emozioni. A scuola poi è un caso disperato. Eppure il suo nuovo insegnante di storia, il giovane Darcy Wilson, non la pensa così: Darcy crede in lei, e sa che Blue ha bisogno di capire chi sia prima di trovare un posto nel mondo. E così la sprona a guardarsi dentro e a ripercorrere il passato, a scrivere la sua storia, a dar voce alle sue emozioni. Tra i due nasce una grande amicizia, e forse, a poco a poco, qualcosa di più: un sentimento forte, travolgente, a cui ciascuno dei due tenta in tutti i modi di resistere...



RECENSIONE:
Hi booklovers, siamo tornati con una recensione che, sinceramente, avremmo dovuto portare qui sul blog un po' di tempo fa.
Non è facile scrivere questa recensione sapendo che molti lettori di questo libro lo abbiano amato, a me sinceramente non ha coinvolto più di tanto, questo è il motivo del mio voto.
È scritto veramente bene in realtà e lo consiglio a chiunque sia alla ricerca di una lettura drammatica. È stata una lettura tranquilla e carina ma, come ho già detto, non sono riuscita ad immedesimarmi in Blue. Sarà che probabilmente è tutto l'opposto mio, lei è una ragazza che si veste provocante, attillato, per attirare l'attenzione.. Accompagnato da un atteggiamento strafottente.
All'inizio del romanzo, quando si presenta in questo modo, mi è stata parecchio antipatica poi, verso la fine mi è un po' scesa, ma sarà per questo motivo che tutta questa emozione durante la lettura non l'ho sentita.
Ora, potrei dirvi una cosa piuttosto incoerente.. In fondo tutta questa strafottenza mi è piaciuta. Sì, perché lei è stata abbandonata quando ancora era piccolissima perciò non conosce i suoi veri genitori, né la sua vera identità, inclusa la data di nascita e anche se questo suo atteggiamento sia solo una copertura della sua "fragilità" si mostra sempre e comunque a testa alta.
È stata cresciuta da Jimmy, un uomo con cui non aveva nessun legame di sangue al quale però, ovviamente, si affeziona.. Ma per un incidente perde anche lui.


Già dall'inizio del romanzo possiamo conoscere il nostro protagonista maschile, mr. Darcy che al suo fianco faceva più la figura del padre che del ragazzo. Un uomo inglese, che ama la letteratura, certo, è stato bello vedere come voleva prendersi cura di lei ma avrei voluto un rapporto un po' più intimo tra i due. Ma secondo me anche gli anni che c'erano tra di loro contavano, lui troppo maturo mentre lei ancora troppo impulsiva.

Un aspetto positivo è che lei, da ragazza forte che è il passato non se lo è lasciato alle spalle, anzi ne è andata alla ricerca.
Più che un romanzo romance, basato sulla storia d'amore dei protagonisti, era un romanzo alla ricerca di sé.
Basato più su Blue alla ricerca del suo passato che sui due personaggi.

In conclusione, è sta una lettura carina come ho già detto ma lenta, ci ho messo più del previsto a finire questo libro, sarà anche 0erche non è il mio genere.. L'ho trovato un po' ripetitivo (ad esempio il tema del merlo) ma per il resto mi sento di consigliarlo a chiunque stia cercando un romanzo drammatico e magari, anche strappalacrime.

Xoxo _Aurora

Nessun commento:

Posta un commento