11/07/2017

Duologia Forever; Amy Engel - Recensione

 


TITOLO:
Forever
Forever: Solamente io e te
AUTORE:
Amy Angel
C.E.:
Newton Compton Editori
Pagine:
251
251
Genere:
Distopico/YA
Voto:
💎💎💎💎💎

TRAMA:

Dopo una guerra nucleare senza precedenti, la popolazione degli Stati Uniti è decimata. Un piccolo gruppo di sopravvissuti entra in conflitto per decidere quale famiglia andrà al governo del nuovo mondo. Il clan dei Westfall perde lo scontro con quello dei Lattimer. Passano cinquant'anni e la comunità è ancora in pace, ma il prezzo è alto: ogni anno un rito assicura l'equilibrio forzato tra le famiglie e così una delle figlie dei perdenti deve andare in sposa a uno dei figli di quella vincente. Quest'anno, è il mio turno. Il mio nome è Ivy Westfall, e la mia missione è semplice: uccidere il figlio del capo dei Lattimer, Bishop, il mio promesso sposo, e restituire il potere alla mia famiglia. Ma Bishop sembra molto scaltro oppure non è il ragazzo spietato e senza cuore che mi avevano detto. Sembra anche essere l'unica persona in questo mondo che veramente mi capisce, ma non posso sottrarmi al destino, io sono l'unica che può riportare i Westfall al potere. E perché questo accada, Bishop deve morire per mano mia...



RECENSIONE:
Hi Booklovers, quest'oggi vi portiamo la recensione di una duologia che avevo notato già da un po'. La duologia in questione è Forever, scritto da Amy Angel e pubblicato qui in Italia dalla Newton Compton.
Come ormai saprete, le nostre recensioni tendono sempre a non spoilerare, proprio per non rovinare una futura lettura e per invogliare il lettore a leggere, appunto.
Iniziamo.
Forever per me (Antonio) è stato uno di quei libri da divorare subito che, una volta finito, ti lascia un vuoto del tipo: "E adesso cosa leggo? In qualsiasi altra lettura mi ci immergerò non sarà la stessa cosa." Insomma, robe del genere capitano davvero poche volte.

La trama del libro è stata sviluppata davvero molto bene, soggettivamente l'ho trovata davvero molto coinvolgente e ho cercato di immergermi a mia volta nel racconto. Davvero fantastico. A dirla tutta, sono un amante del Distopico. La duologia era ambientata in un futuro neanche troppo lontanto, non si differenziava molto dal nostro tempo, poichè,  tutto sommato, l'unica cosa che faceva capire che fossero in un tempo futuro al nostro era il fatto che loro parlavano di una guerra nucleare avvenuta non molto tempo prima.

Ho trovato lo stile di scrittura della Engel davvero molto fluido e semplice, con un corretto uso di punteggiatura. Ho davvero adorato il suo stile per vari motivi; ad esempio quei momenti di suspance che ti lasciava a fine capitolo, o, meglio ancora, il giusto uso "alternato" di dialoghi e proseguimento di trama. L'unica pecca del suo modo di scrivere, a mio parere,  sono le scarse descrizioni del paesaggio: diciamo che mi sarebbe piaciuto saperne un po' di più sul luogo dove vivevano.

La storia comincia già con il giorno del matrimonio combinato dei nostri due protagonisti: Ivy e Bishop. Nel corso della lettura ci troveremo nei panni di Ivy, la quale avrà un ruolo molto importante nel primo libro, ovvero, quello di assassinare Bishop per permettere alla sua famiglia (composta dal padre e la sorella, Callie, che a mio parere è odiosa: l'ho odiata dall'inizio alla fine del libro) di tornare al potere. Ovviamente, non starò qui a dirvi se ci riesca o meno, ma.. nel secondo libro sarà tutto diverso. Faremo conoscenza di due personaggi che aiuteranno i nostri protagonisti a fare quel che devono fare; loro sono Caleb e Ash.

La Engel ha fatto una descrizione per quanto riguarda tutti i personaggi davvero molto precisa, sia dei principali, che dei secondari. Ha usato, inoltre, un tocco di romanticismo che a me è piaciuto molto. La storia tra Ivy e Bishop non è da accantonare, anzi, la consiglio a chiunque piaccia almeno un po' la distopia e il romanticismo.

Fatemi sapere cosa ne pensate e se avete letto questa duologia!

A presto, Antonio


2 commenti:

  1. Questa duologia è nella mia wishlist, non vedo l’ora di leggerla!

    RispondiElimina