9/26/2017

I nostri cuori chimici, Krystal Sutherland

Hi readers! Come state? Scusateci per l'assenza qui sul blog.. ci faremo perdonare e se vi potesse far piacere potremmo "impostare" dei giorni settimanali in cui pubblicare qualcosa sul blog.
Se voleste proporci qualcosa da portare qui sul blog saremmo lieti di accettare ogni vostra proposta.😉

Oggi vi portiamo la recensione di un libro che personalmente mi è piaciuto tantissimo,  " I Nostri Cuori Chimici"
"Potrei dirti che quando ti innamori di qualcuno le parti del cervello si attivano come quando hai fame e sete. E potrei dirti che quando la persona che ami ti lascia, tu muori di fame, la agogni, soffri di astinenza, come un tossico con la droga. E so che tutto questo sembra molto poetico, o esagerato, o drammatico, ma non lo è.  Lo strazio che senti nel cuore è scienza, come l’amore." 



Titolo: I nostri cuori chimici

Autore: Krystal Sutherland
Casa Editrice: Rizzoli
Pagine: 335
Genere: Narrativa, YA
Prezzo listino: €17,00

Voto: 🌹🌹🌹🌹🌹

Clicca qui per acquistarlo a prezzo scontato:



Henry Page ha 17 anni e non si è mai innamorato. Paradossalmente, la colpa è del suo inguaribile romantici­smo: Henry è da sempre così aggrappa­ to al sogno del Grande Amore da non aver lasciato spazio alle cotte che da anni elettrizzano le vite dei suoi amici. Non è una scena da film nemmeno il primo incontro con Grace Town: Grace cammina con il bastone, porta vesti­ ti da ragazzo troppo grandi per lei, ha sempre lo sguardo basso. Complice il giornale della scuola, Henry se la ritro­ va vicina di scrivania, e presto preci­ pita nella rete gravitazionale di Grace, che più conosce, e più diventa un mi­ stero. Grace ha ovviamente qualcosa di spezzato e questo non fa che attira­ re Henry, convinto di poterle ridona­ re quel sorriso che fino a pochi mesi prima la accompagnava ovunque. Ma forse il Grande Amore è più amaro di quanto i romantici credano.enry Page ha 17 anni e non si è mai innamorato. Paradossalmente, la colpa è del suo inguaribile romantici­smo: Henry è da sempre così aggrappa­ to al sogno del Grande Amore da non aver lasciato spazio alle cotte che da anni elettrizzano le vite dei suoi amici. Non è una scena da film nemmeno il primo incontro con Grace Town: Grace cammina con il bastone, porta vesti­ ti da ragazzo troppo grandi per lei, ha sempre lo sguardo basso. Complice il giornale della scuola, Henry se la ritro­ va vicina di scrivania, e presto preci­ pita nella rete gravitazionale di Grace, che più conosce, e più diventa un mi­ stero. Grace ha ovviamente qualcosa di spezzato e questo non fa che attira­ re Henry, convinto di poterle ridona­ re quel sorriso che fino a pochi mesi prima la accompagnava ovunque. Ma forse il Grande Amore è più amaro di quanto i romantici credano.




Ed eccomi qui, a parlarvi di questo libro.
Questa recensione avrei dovuta farla tempo fa ma dovevo pensare bene cosa scrivere perché avevo bisogno di riordinare le idee, anche se probabilmente sarà comunque un po' confusionaria 🙈
Premetto che ho letto questo libro sapendo poco e niente della trama, sapevo soltanto che non era uno dei tanti YA in cui è presente sempre il lieto fine, ma non starò qui a spoiler ari il finale.

Henry Page ha 17 anni ed è convinto di avere dei genitori con una storia d'amore perfetta, per questo motivo ha sempre immaginato e cercato un amore che fosse come quella dei suoi genitori. A scuola, poi, incontra Grace che attira subito l'attenzione di Henry  per via del suo stile trasandato (abiti da ragazzo troppo grandi per la sua figura esile e capelli sporchi e fuori posto) e per il fatto che cammini zoppicante appoggiandosi ad un bastone.
Grace non sorride, ha uno sguardo perso e malinconico e ciò spinge il nostro protagonista a voler subito sapere di più sul conto di questa ragazza profondamente danneggiata, quale sarà il grande segreto che custodisce così gelosamente?

Per via della sua passione per la scrittura e il giornalismo riesce ad avere qualche contatto con Grace, i due vengono convocati da un insegnante (scusatemi ma il nome, al momento, mi sfugge) il quale comunicherà loro che sono stati "scelti" per scrivere nel giornalino della scuola. Inizialmente grace rifiuta, ma con un po' di insistenza, Henry, riuscirà a convincerla. In questo modo i due iniziano ad avvicinarsi e pian piano Henry s'innamorerà di lei, ma questo sentimento verrà ricambiato?


Fin da subito potremo notare che Grace, dietro questa sua trascuratezza nasconde una profonda tristezza ed Henry vorrà essere colui che la riporterà in sé, che la farà tornare a sorridere e ad amare.

Devo confessarvi che Grace un po' l'ho amata ma anche odiata. L'ho amata per il mistero che si porta dietro, ho provato ad immedesimarmi in lei e ho cercato di capirla e nel mentre l'ho odiata, perché non si rendeva conto che con il suo dolore e i suoi sentimenti altalenanti stava facendo del male a Henry che, poverino, ha provato in tutti i modi a farle innamorare di sé. Ah, quando si dice "quelli giusti al momento sbagliato", probabilmente sarebbe andata meglio per lui se l'avesse conosciuta qualche tempo dopo. "non si può usare sulle persone l'arte del kintsugi"
Non starò qui a dirvi i motivi del perché è andata male e il perché era il momento "sbagliato", vi dirò soltanto di leggerlo perché va letto.
Sono uscita da questo romanzo un po' scombussolata e con emozioni contrastanti, non sapevo se, appunto, odiare o amare Grace, essere felice o triste del finale so che però vorrei rileggerlo perché è davvero un bel libro e non una semplice storia d'amore come altre.
All'interno del libro sono rappresentati graficamente i messaggi che si scambiano, lo stile è scorrevole e invoglia a continuare e nulla booklovers, non posso far altro che consigliarvelo😉




2 commenti:

  1. Ciao, ho iniziato a seguirti, qui come su instagram.
    spero passerai da me
    Se fosse per sempre mi farebbe piacere trovarti tra i lettori fissi.
    Un bacio, Ale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo già iscritti tra i tuoi lettori fissi 😉
      -Aurora

      Elimina