7/01/2017

Regina Rossa; Victoria Aveyard

Hi Readers! Come state? Noi tutto bene e, se tutto va bene, tra poco ci rivedremo!
Oggi vi portiamo la recensione del Primo capitolo della Saga di Regina Rossa di Victoria Aveyard.

"Il Potere è Un Gioco Pericoloso"
Titolo: Regina Rossa 
Autore: Victoria Aveyard
Casa Editrice: Mondadori
Pagine: 432
Genere: Fantasy
Prezzo listino: €19,00

Voto: 🌹🌹🌹🌹🌹

Clicca qui per acquistarlo a prezzo scontato! 

Trama


Il mondo di Mare Barrow è diviso dal colore del sangue: rosso o argento. Mare e la sua famiglia sono Rossi, povera gente, destinata a vivere di stenti e costretta ai lavori più umili al servizio degli Argentei, valorosi guerrieri dai poteri sovrannaturali che li rendono simili a divinità. Mare ha diciassette anni e ha già perso qualsiasi fiducia nel futuro. Finché un giorno si ritrova a Palazzo e, proprio davanti alla famiglia reale al completo, scopre di avere un potere straordinario che nessun Argenteo ha mai posseduto. Eppure il suo sangue è rosso... Mare rappresenta un'eccezione destinata a mettere in discussione l'intero sistema sociale. Il Re per evitare che trapeli la notizia la costringe a fingersi una principessa Argentea promettendola in sposa a uno dei suoi figli. Mentre Mare è sempre più risucchiata nelle dinamiche di Palazzo, decide di giocarsi tutto per aiutare la Guardia Scarlatta, il capo dei ribelli Rossi. Questo dà inizio a una danza mortale che mette un nobile contro l'altro e Mare contro il suo cuore. "Regina Rossa" apre una nuova serie fantasy dove la lealtà e il desiderio rischiano di esseri fatali e l'unica mossa certa è il tradimento.

Recensione!




Ciao amici lettori! Abbiamo iniziato a leggere questo libro già sapendo che fosse bello, ma non fino a questo punto! Abbiamo amato questo libro! Sapete benissimo quanto amiamo i Fantasy Distopici e questo.. è davvero un Capolavoro!
E' il primo libro che leggiamo della Aveyard e devo dire che ne siamo rimasti davvero affascinati.

Partiamo con la trama:
Questo libro tratta di una ragazza, diciasettenne, ladra, chiamata Mare Barrow. La gente del suo mondo è divisa genericamente in due fazioni: i rossi, chiamati così perché hanno il sangue rosso, e gli argentei, chiamati così perché hanno il sangue argenteo e per di più hanno dei poteri.
Un giorno però lei si ritrova al Palazzo di fronte alla famiglia reale: il re, la regina, Maven e Cal. Scoprendo di avere un potere che nessun’altro argenteo ha, la famiglia si occupa di lei dandole un’altra identità. Da quel giorno la sua vita cambiò, trovandosi a mentire sulla sua vera origine per salvare la vita delle persone a lei più care. Inoltre la nostra cara Mare dovrà vedersela anche con altra gente all’ interno del palazzo che cercheranno di metterle il bastone tra le ruote.

 Lo stile:

Ci è piaciuto davvero molto lo stile della Aveyard, poiché la Trama è scritta davvero molto bene, senza punti morti ed è piacevole leggere, ti da sempre quella spinta che ti fa andare avanti per continuarlo e per di più, la descrizione del paesaggio, dei personaggi, ti fa davvero capire la differenza che c'è nel mondo, tra chi ha tutto e non si accontenta e chi invece ha poco e si accontenta di quel che ha.
In Regina Rossa troviamo di tutto! Da personaggi che fingono per sopravvivere a personaggi che fingono per avere il potere.

 I personaggi:

Mare: Mare di certo, non è una "ragazzina", abituata già da tempo a rubare pur di portare qualcosa in più alla famiglia.
Nel corso del romanzo escono fuori le sue insicurezze e paure, ciò fa notare la costruzione ben fatta di questo personaggio.
Ma nonostante queste sue paure e insicurezze trova la forza di continuare la messa in scena pensata dalla regina pur di salvare la sua famiglia. È un'eroina che sbaglia, si fida di chi non dovrebbe, insomma, è una persona, ha carattere.
Essendo comunque una ragazza di 17 anni si nota il suo disagio in determinate situazioni, essendo pure da sola a gestire quel peso che ha sulle spalle, ciò comporta a intravedere anche il suo lato fragile.
Forse per questo che la scrittrice le affianca dei personaggi chiave che cercheranno sempre e comunque di farle credere in se stessa.

Si trova ad essere piena di potere ma senza saperlo gestire, perciò ha bisogno di qualcuno che la guidi.

Maven: Il principe Maven, che dire di questo personaggio, davvero ben fatto. Lui è il figlio della Regina, fratellastro del principe Cal.
Ora, immaginate il fratellastro, minore, di un principe. Come lo immaginereste?
Molti libri lo rappresenterebbero come un principe che vuole il potere tutto per sé, ma, apparentemente non è così.
Nel corso del romanzo scopriamo quanto lui, pur essendo più piccolo, abbia un cervello davvero incredibile!
Nonostante il piano diabolico escogitato dalla madre, lui aiuterà la nostra protagonista, Mare, in tutto e per tutto.

CalIl principe Cal, che dire? 
Un personaggio affascinante, impostato degno di principe che rispetta la sua gente e la sua famiglia, perciò pensa di dovere lealtà a questi, sbagliandosi.
Anche lui come Mare sbaglia, cosa che in altri libri, probabilmente, essendo un Principe non sarebbe accaduto. È un personaggio difficile da capire infatti fino alla fine avrà degli alti e bassi.

Tra i personaggi non abbiamo apprezzato la descrizione di Kilorn, potremmo definirlo come "un personaggio piatto", personalmente immaginavamo avesse un ruolo più preciso, ma avendo letto solo il primo libro della saga non possiamo definirlo bene, magari nei prossimi libri sarà più presente e con più carattere data la conclusione di questo capitolo.


Potremmo parlare all' infinito di questo Capolavoro, ma non vogliamo creare spoiler, quindi la nostra recensione si conclude qui.
Un libro assolutissimamente da leggere!

Nessun commento:

Posta un commento